Rimedio per gli Afidi

Scritto da Paola Stucchi on . Postato in I nostri consigli

slide6La lotta contro questi Afidi è risolvibile chimicamente. Si devono utilizzare dei prodotti aficidi specifici, ma si possono usare insetticidi generali. L’intervento deve essere eseguito il prima possibile, quando gli insettinon sono ancora presenti in grande quantità sulle piante.

Caldo e Siccità

Scritto da Paola Stucchi on . Postato in I nostri consigli

imageAlcune condizioni dannose per l’ Acero Giapponese sono le alte temperature e la mancanza d’acqua. Durante i periodi caldi, associati anche a siccità prolungate, sui rami giovani potrebbe manifestarsi l’accartocciamento delle foglie e il dissecamento  di alcune delle parti verdi. Nei casi gravi  potrebbe spaccarsi la corteccia dei rami e successivamente la pianta muore, o comunque ampie porzioni della pianta, potrebbero essere compromesse. Ai primi segni di danno dovuto al caldo occorre subito intervenire con abbondanti irrigazioni, al mattino e alla sera. Consigliamo di bagnare la chioma con uno spruzzino.

Come coltivare un acero giapponese

Scritto da Paola Stucchi on . Postato in I nostri consigli

imageL’acero rosso non necessitá di continue cure, ma è necessario fare molta attenzione prima di coltivarlo, per far si che cresca e viva al massimo del suo splendore. Innanzitutto, scegliere il terreno appropriato. Importante la profondità e la fertilità. Questo è essenziale,poiché le radici dell’acero si sviluppano in larghezza e in profondità. Se volete aggiungere dell’argilla non guasta, evitate però la sabbia. La posizione è molto importante. L’acero deve essere piantato a mezz’ombra. Evitate il sole diretto perché può danneggiare la sua crescita e resistenza col passare degli anni. Va posizionato in un terreno in cui ci sia un passaggio d’aria continuo che permette di apportare abbastanza umida.

Come potare l’Acero Giapponese

Scritto da Paola Stucchi on . Postato in I nostri consigli

imageIniziamo con i fondamentali, l’acero non va mai potato in primavera,infatti questa pianta sviluppa la linfa già alle porte dell’inverno,quindi in piena produttività in marzo. Non potate l’Acero in quel periodo,la morte e sicura. Il mese ideale per la potatura è inizio giugno. Non sfoltite esageratamente la chioma,rovinereste la sua bellezza estetica. Potare i rami corti, senza mai tagliarli troppo vicini al tronco,per conservare così la bellezza della vostra pianta,che potrà continuare a crescere rigogliosa, soprattutto in altezza. Se necessità di una potatura importante,il periodo ideale è tra ottobre e dicembre, solo allora potete tagliare i rami più grossi senza provocare danni irreparabili al sistema linfatico della pianta. Per donare luce a tutti i rami, ed evitare la formazione di zone in ombra che comprometterebbero la sopravvivenza delle foglie, vi consiglio di sfoltire i rami che rappresentano un intralcio per gli altri.

Aceri: ultimi articoli

Piante fiorite

Piante fiorite

Categoria:News,Uncategorized

Piante fiorite richiedete listino [ leggi tutto...]

Cercasi rappresentanti

Cercasi rappresentanti

Categoria:News,Uncategorized

Casa dell'Acero cerca rappresentanti per zone libere, per la[ leggi tutto...]

Aceri e piante ornamentali

Aceri e piante ornamentali

Categoria:News,Uncategorized

Casa dell'Acero sta crescendo, oltre ai suoi Aceri Giappon[ leggi tutto...]

Nuova produzione 2018

Nuova produzione 2018

Categoria:News,Uncategorized

È pronta la produzione 2018,se siete interessati, Vi aspetti[ leggi tutto...]